Capire le persone, il modo migliore per creare ottime relazioni con gli altri

capire le persone

Capire le persone non significa soltanto capire quello che dicono quando ti parlano, ma vuol dire anche e soprattutto desumere da alcuni segnali specifici le loro emozioni, i loro pensieri, le motivazioni che le spingono ad agire e tutto quel bagaglio di regole che determinano i loro comportamenti.

Il comportamento, tra l’altro, è proprio uno dei segnali più preziosi che puoi osservare 🙂

Fai attenzione però, a non limitarti alla tua prima impressione.
Potrebbe trarti in inganno perché ognuno esprime se stesso in modo differente.
Osserva invece.

Più conosci le persone, più riesci a capirle confrontando il loro comportamento nelle varie situazioni.
E questo vale anche per gli altri segnali che puoi osservare.

Tra i segnali principali che possono aiutarti a capire le persone, ci sono anche le espressioni del viso e il linguaggio del corpo. Movimenti, sguardo, postura e molto altro.

Ma ciò che è più prezioso è la tua sensibilità e la capacità di ascoltare, ma ancor più osservare, quello che le persone non dicono.
E questo significa sviluppare l’empatia.

Solo così puoi davvero metterti nei loro panni e vedere e sentire esattamente come vedono e sentono loro, solo imparando a comprenderle veramente potrai anche capirle davvero in qualunque situazione.

Ho scritto una guida proprio per aiutarti a sviluppare la capacità di comunicare in modo empatico.
E se ti interessa capire veramente le persone, ti consiglio di leggerla.
La trovi in questa pagina 🙂

Ma perché è così prezioso capire le persone?

Beh, considera che capire le persone significa prima di tutto evitare di cadere in errori di valutazione e fraintendimenti che potrebbero dare origine a situazioni spiacevoli e impegnative.
E questo è anche ciò che ti permette di creare le migliori relazioni con gli altri imparando a fare sempre la cosa giusta, a vantaggio di tutti.

Ma capire le persone ti permetterà spesso anche di ottenere quello che vorresti da loro.
Ti sembra impossibile?
Aspetta, ti racconto cosa mi è successo poco tempo fa 🙂

Con le cattive non funziona! Molto meglio capire…

cattive maniere

La scorsa estate al rifugio che gestisco è arrivata Mì 🙂

La nuova gattina aveva preso la brutta abitudine di fare pipì nell’angolo della sala da pranzo.
Così, dopo aver pulito un po’ di volte e sperando che prima o poi smettesse, ho scoperto che non c’era niente da fare.
Mì continuava a fare pipì in quel posto.

La tenevo d’occhio e ogni tanto la facevo uscire, cercavo di togliere ogni odore usando ogni ben di Dio di prodotto.
Eppure niente, Mì faceva la pipì nell’angolo della sala.

E così a malincuore sono passata alla soluzione che mai avrei voluto provare 🙁

Prima l’ho sgridata con forza, poi le ho premuto il musino nella sua pipì come tutti consigliano di fare, uno sberlotto ben piazzato e Mi fila fuori dal rifugio in punizione.

Ma indovina? Niente da fare, appena poteva, tornava dentro e faceva pipì nell’angolo della sala.

Eppure tutti dicono che funziona in quel modo!

Regole

Capire le persone per gestire al meglio i loro comportamenti

capire le persone-comportamento

Osservando meglio la gattina, ho scoperto che quando si avvicinava a quell’angolo aveva un comportamento strano.
Di certo lì c’era qualcosa che per lei non andava, qualcosa che non le piaceva e che forse le faceva paura.

Così mi sono insospettita e cercando su internet, ho scoperto che i gatti fanno pipì quando si sentono stressati o impauriti da qualcosa.
Accidenti, ora si che capivo!

La gattina per qualche motivo a me sconosciuto aveva paura di quel posto e lo manifestava proprio facendo pipì, cosa che ai gatti sembra dare sicurezza.
Io invece, punendola, non ottenevo altro che rincarare la dose alimentando la paura e andando, così, proprio nella direzione contraria rispetto alla soluzione.

E io che invece di preoccuparmi di capire l’avevo inutilmente e ingiustamente maltrattata, ora mi trovavo a vivere nel senso di colpa.

Ma tutto serve! 😉
Così, appena ho capito la gattina, ecco un’idea 😀

Trovo il modo di far associare a Mi un’emozione positiva e che le dia sicurezza in quell’angolo di rifugio.
Il modo più semplice? Cibo 😀

Così le ho messo il contenitore col cibo e avresti dovuto vedere lo sguardo di Mi.
Non si voleva avvicinare, nemmeno avesse visto il diavolo!

Ma poco alla volta, un po’ più fiduciosa e motivata dalla fame che ormai si faceva sentire, è andata lì e ha scoperto che quel posto riservava qualcosa di buono per lei e che non aveva motivo di avere paura 🙂

Cosa voglio dirti con questo?

Facciamo lo stesso con le persone.

Come ottenere dagli altri quello che vuoi. Empatia!

capire le persone-ottenere quello che vuoi

Molto spesso non ci preoccupiamo di capire le persone, perché non ci ascoltano o non fanno ciò che vorremmo, ma cerchiamo solo di ottenerlo con la forza.

Pretendiamo di cambiarle, pretendiamo che capiscano, pretendiamo che facciano quello che diciamo noi perché “si fa così”.

Regole…

Cosa otteniamo?
Emozioni negative e probabilmente un risultato mediocre.
Già, perché se ti obbligo a fare qualcosa mica lo fai volentieri e con impegno. O no?

Ora che hai visto che esiste un modo diverso per convincere il gatto a smettere di fare pipì nel posto sbagliato, pensa che puoi fare lo stesso con le persone.
Non serve altro che capirle 😉

Ricordati che nessuno fa quello che fa senza motivo.
Così, quando qualcuno non farà ciò che gli chiedi, ricorda che pretendere, punire o malmenare non funziona.

Tanto se anche per una volta otterrai quello che vuoi da quella persona, appena la tua imposizione verrà meno, tornerà a fare esattamente quello che faceva prima.

Hai presente il famoso detto “manca il gatto, balla il ratto?” Ecco, esattamente questo 😀

Diverso, molto diverso sarà invece se sarà lei a decidere e scegliere di fare proprio ciò che tu vorresti 😉

Devi capire. E per capire devi usare l’empatia.

Così, invece di chiederti perché quella persona non vuole fare ciò che gli chiedi, preoccupati di capirla e domandati questo: perché se io fossi lei potrei non voler fare questa cosa?

E poi chiediti: se fossi lei, cosa mi porterebbe a fare questa cosa?
Per quale motivo sceglierei spontaneamente di farla?

Per capire le persone osserva il loro comportamento senza giudicarlo, nota le loro espressioni e reazioni, ascoltale, parlaci.
E mettiti nei loro panni 😉

Invece di importi e creare conflitto per ottenere ciò che vuoi, impara come capire le persone e impegnati a farlo.

Comprendi perché fanno quello che fanno, perché nessuno fa niente senza un motivo!
Allora concentrati sul loro motivo e sul tuo, sul loro obiettivo invece che su loro stesse.

Quindi trova soluzioni che soddisfino gli obiettivi di entrambi e che ti aiutino a costruire un’ottima relazione.

Capire se stessi per fare la cosa giusta con gli altri

capire se stessi

Non solo, ma come ti impegni a capire gli altri, impara a capire a anche te stesso, o te stessa.
Per quale motivo vorresti che l’altro facesse ciò che gli chiedi?
È un motivo “giusto”?

E per capire se il tuo è veramente un motivo “giusto” leggi questo articolo 😉

Se lo è, cerca soluzioni perché l’altro ti segua, o meglio, cerca soluzioni perché l’altro scelga di fare in modo totalmente spontaneo e volontario proprio ciò che tu vorresti.

Ma se il tuo non è un motivo “giusto“, lascia perdere e cambia la tua richiesta 😉

Ricorda sempre che imparare a capire le persone significa niente sensi di colpa, niente fraintendimenti, niente relazioni che si rovinano per un nulla 🙂

Serena Sironi
Serena Sironi
Architetto di formazione e gestore di un rifugio alpino, mi sono avvicinata alla crescita personale nel 2007. Da allora è cominciato quel percorso che mi ha permesso di rinascere scoprendo davvero chi sono e diventando più forte di ogni problema. Dal 2017 metto a disposizione la strada che ho percorso per prima a chi si affiderà a me come Mental Coach, anche grazie al particolarissimo ambiente del rifugio. Qualcuno mi definisce come architetto dell'anima. Concordo...
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

6 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Sarah
Sarah
Marzo 8, 2022 5:48 PM

Cara Serena, sto leggendo con molto interesse i tuoi articoli.

Sono incappata sul tuo sito mentre cercavo un modo per poter gestire le mie emozioni.

Ho iniziato il diario emotivo per questo motivo.
Hai qualche articolo in particolare che ritieni potrebbe essermi utile in questa situazione?

Grazie,
Sara

Last edited 2 mesi fa by Sarah
Sarah
Sarah
Marzo 8, 2022 7:58 PM
Reply to  Serena Sironi

Grazie mille Serena, non l’avevo ancora letta!
Complimenti sinceri, quello che ho potuto leggere fino ad ora è stato molto interessante.

Barbara
Barbara
Novembre 9, 2021 10:13 AM

Serena, hai perfettamente ragione, ma, talvolta, ci troviamo in situazioni, capire le esigenze di una persona significa ignorare quelle di un’altra persona e quindi devi decidere. Purtroppo io mi sono trovata in una situazione del genere. Come ti avevo già detto: scegliere tra mio marito, mia figlia da una parte ed una nuova relazione. Ho scelto la famiglia facendo molto male all’altra persona; ho seguito, forse più la testa del cuore . Ma in questo caso pur capendo, ho reso qualcuno infelice. Io ho scelto così, forse per principi inculcatemi dai miei genitori o forse perché, dopo aver pensato o… Leggi il resto »