Come raggiungere i propri obiettivi: 4 errori da evitare e 4 modi per riuscire

come raggiungere i propri obiettivi

Oggi voglio spiegarti come fare per raggiungere i propri obiettivi.

Ti parlerò degli errori che non ci permettono di raggiungerli e offrirti una strada efficace per riuscirci, oltre a qualche consiglio prezioso per renderti tutto più semplice.

Perché?

Vedo spesso persone che si impegnano con tutte se stesse per raggiungere i propri obiettivi, ma dopo numerosi tentativi non ottengono i risultati che vorrebbero e a volte capita anche di vederle rinunciare.

A te è mai successo?

Ecco cosa ti mostro in questo articolo:


Gli errori da evitare per raggiungere i propri obiettivi

come raggiungere i propri obiettivi-1

Come ti dicevo, ci sono diversi errori che si possono commettere nel cercare di raggiungere i propri obiettivi.

  • inseguire l’obiettivo sbagliato
  • fare passi troppo grandi
  • pretendere di riuscire
  • lasciarsi prendere dalla fretta

Adesso ti spiego tutto per bene, un errore alla volta 🙂

1. Inseguire l’obiettivo sbagliato: ecco un’ottima domanda per definire il vero obiettivo

un'ottima domanda

Scopri le mie risorse gratuite

Iscriviti alla mia newsletter e ogni martedì riceverai consigli e spunti per imparare a gestire le tue emozioni senza starci più male.

La prima cosa da fare è quella di individuare l’obiettivo che ti interessa raggiungere.

Potresti già averlo ben presente, ma sarà davvero quello giusto?

L’obiettivo giusto va nella direzione di ciò che credi più importante e rappresenta un passo per realizzare la tua visione di un progetto più grande. Un passo per realizzare ciò che sogni.
Per approfondire questo aspetto ti consiglio di leggere questo articolo.

Una volta che hai individuato l’obiettivo giusto lo devi definire capendo cosa vuoi ottenere esattamente.

A volte sarà sufficiente inseguire l’obiettivo che appare per primo davanti ai tuoi occhi, ma potrebbe capitare che quello vero si nasconda dietro ad esso.

Se non definisci esattamente ciò che vuoi ottenere, corri il rischio di fare un gran lavoro senza raggiungere granché.

Oppure potresti raggiungere quello che desideri, ma poi ritrovarti con un senso di vuoto e di insoddisfazione.

Potrebbe anche accadere che l’obiettivo che vedi per primo sia molto impegnativo da raggiungere, magari troppo.
A quel punto cosa fai?

Ma ho una buona notizia per te.
In realtà è molto probabile che tu possa raggiungere tutti i tuoi obiettivi, ma devi individuare quelli veri 😉

Così, quando desideri arrivare a una certa cosa o risultato, poniti questa domanda: a cosa mi serve esattamente?

Ti faccio un esempio che ti aiuterà a capire meglio cosa intendo 🙂

Tempo fa parlavo con un ragazzo che non trovava soddisfazione nella vita e nel lavoro che faceva.
Così gli ho chiesto: cosa faresti se oggi potessi scegliere di partire da zero per cambiare la tua vita e trasformarla in qualcosa di bello?

Credo che aprirei una libreria, un luogo dove si legge, con musica soffusa e rilassante in sottofondo, con un angolo dove si può consumare del buon vino e fare due chiacchiere, senza smartphone e quant’altro che magari costringerei a lasciare all’ingresso”

Il suo lavoro però era molto diverso da quello che avrebbe fatto e raggiungere il suo obiettivo avrebbe significato stravolgere radicalmente la sua vita.
Ma stava davvero guardando al suo vero obiettivo?

Così gli ho posto questa domanda: a cosa ti serve esattamente creare tutto ciò a cui hai pensato?

E ho scoperto che quello che cercava era una vita a contatto con le persone, dove c’è uno scambio umano profondo.
Una vita che lui definiva “piena di calore e colore”.

In un attimo il suo obiettivo è diventato semplice e raggiungibile.

Non era necessario stravolgere la sua vita, sarebbe bastato cambiare il suo atteggiamento e piccoli aspetti nel lavoro che già svolgeva.

Decisamente più fattibile, non trovi? 😉

2. Fare passi troppo grandi

passi lunghi

Una volta individuato il tuo obiettivo sarà necessario definire come fare per realizzarlo individuando passi ben precisi.

Puoi guardare ad ogni passo come fosse esso stesso un piccolo obiettivo per arrivare a quello più grande.

Più i passi saranno piccoli, più semplice sarà raggiungere i tuoi obiettivi evitando di fallire.

Individuare obiettivi sempre più piccoli ti sarà molto utile perché siano raggiungibili nel breve termine.

Il secondo grande errore nel raggiungere i propri obiettivi infatti è proprio quello di porsi obiettivi troppo grandi, con il rischio di fallire e non vedere risultati.

Commettendo questo errore, potresti vedere il tuo obiettivo allontanarsi fino a crederlo irraggiungibile e pensare di rinunciare con conseguenze importanti sulla tua autostima.

Potresti infatti pensare di essere incapace a raggiungere i tuoi obiettivi, quando si tratta solo dell’approccio sbagliato 😉

Ma c’è un’altra cosa che può impedirti di raggiungere i tuoi obiettivi tagliando le gambe alla tua autostima.
Si tratta di un piccola, ma fondamentale, sottigliezza di pensiero. Ecco il terzo errore.

3. Pretendere di riuscire

pretendere di riuscire

Il terzo grande errore nel raggiungere i propri obiettivi è quello di pretendere di riuscirci.

Pretendi di raggiungere i tuoi obiettivi quando ti concentri sul risultato finale.

Di fatto non ti stai focalizzando su quello che vuoi ottenere, ma su una cosa ben diversa: riuscirci.

Ora fai attenzione a quanto sto per dirti.

Pensa a un tuo obiettivo e concentrati sul fatto che vuoi riuscirci.

Fatto?

Bene, su cosa è finita la tua concentrazione esattamente?
Sulla strada da percorrere o sul punto di arrivo?

Se ci pensi, ogni volta che finisci per concentrarti sul “riuscirci” è come se volessi raggiungere la cima di una montagna continuando a fissare la vetta.
Ma come pensi che raggiungerai quella cima se non guardi dove metti i piedi?

Lo sai cosa succede se ti concentri sul riuscire a raggiungere la vetta?
Non ti preoccupi di camminare, ma solo di arrivare, così potresti ritrovarti a non muovere neanche un passo 😉

Ma se anche ti incamminassi in quella direzione, credi davvero che muoveresti passi sicuri senza guardare dove metti i piedi?
O finirai per inciampare commettendo errori che ti allontaneranno dal tuo obiettivo?

Pretendere di riuscire non funziona!

Concentrarti sul tuo obiettivo è utile solo all’inizio, quando lo definisci e scegli il sentiero da percorrere per salire proprio su quella cima.

Puoi considerare il tuo obiettivo come un faro che ti dà la direzione indicandoti la strada.

Uno sguardo al tuo obiettivo sarà utile giusto ogni tanto, per verificare di non sbagliare direzione prendendo un sentiero sbagliato.

Guarda questo breve video, ti spiego bene cosa accade quando si finisce nella pretesa di raggiungere i propri obiettivi.

E questo è un concetto davvero importante 😉

Chiaro?

4. Lasciarsi prendere dalla fretta

frettaContinuare a concentrarti sul risultato finale potrebbe avere anche un altro svantaggio.

Potresti non accorgerti dei passi che stai facendo per avvicinarti al tuo obiettivo e continuare a vederlo lontano. Ecco allora che potresti cadere nel quarto errore: cedere alla fretta di raggiungerlo.

Ma il tutto e subito non funziona!

Ti consiglio di leggere questo articolo per capire perché 😉

Bene, ti ho parlato della cima di una montagna, adesso di parlo di un fiume 😀

Immagina che il tuo obiettivo stia dall’altra parte e tu, per arrivarci lo devi oltrepassare. Che fai?

Visto che non sai nuotare prendi una bella rincorsa e salti.
Ma quando salterai, se ti andrà bene arriverai sull’altra sponda, se no finirai dritto, o dritta nel letto del fiume. E visto non sai nuotare…

Beh, credo immagini come andrà a finire 😉

Ma se arrivi e atterri sano e salvo, o sana e salva?

Ok, per stavolta è andata bene, ma cosa hai goduto del viaggio? E al prossimo fiume cosa farai?
Tenterai di usare lo stesso sistema col terrore di fare un salto troppo corto e precipitare rovinosamente in acqua?

Oppure puoi decidere di fare con calma e di imparare a nuotare.

In questo modo ti assicurerai di raggiungere più facilmente l’altra sponda e intanto potrai anche goderti il viaggio.
Molto meglio, non trovi?

Saltare dritto sull’altra sponda di un fiume senza imparare a nuotare corrisponde esattamente a usare la fretta per raggiungere i propri obiettivi.

Ecco perché ti consiglio di lasciar perdere il risultato e di guardare a dove metti i piedi godendoti ogni passo. E dopo capirai anche meglio perché è così importante 😉

Ecco come raggiungere i propri obiettivi evitando di commettere errori

raggiungere obiettiviRiassumendo, come raggiungere i propri obiettivi evitando di cadere negli errori di cui ti ho parlato?

Ti mostro i passi principali:

  • identifica esattamente il tuo obiettivo attraverso una semplice domanda: a cosa ti serve esattamente ottenere ciò che desidero?
  • individua piccoli obiettivi che siano passi concreti da compiere per camminare nella direzione corretta
  • agisci impegnandoti a compiere ogni passo in quella direzione, preoccupandoti di guardare a dove metti i piedi

Tutto chiaro?

Ora voglio soffermarmi un momento sull’ultimo importantissimo punto.

Come ti dicevo, identificare piccoli passi da compiere per raggiungere i propri obiettivi, è ciò che permette di raggiungere risultati concreti in modo costante.

A questo punto c’è una cosa molto importante che puoi fare: riconoscere i tuoi progressi e dare valore ad ogni piccolo risultato e successo.

E’ questo che ti dà la spinta per andare avanti perché, se vedi, sai che puoi farlo.

Sai che se hai compiuto un passo adesso puoi fare anche il successivo e quello dopo ancora, avvicinandoti sempre di più a ciò che desideri realizzare.

Potresti anche tenere nota di ogni piccolo successo realizzando un vero e proprio diario dei tuoi progressi,

Ti aiuterà a non dimenticartene quando qualche piccolo fallimento potrebbe portarti nello sconforto.

Riguardare quel diario sarà come girarti indietro e vedere quanta strada hai fatto percorrendo il tuo sentiero, anche se la vetta sembra ancora lontana 🙂

E per questo sarà ancora più importante che leggi con attenzione quanto sto per dirti.
Ti indico come raggiungere i propri obiettivi percorrendo la strada più efficace.

Come raggiungere i propri obiettivi: ecco la strada più efficace

Come ti ho detto fin qui, la strada per raggiungere i propri obiettivi è quella di identificare obiettivi più piccoli, passi concreti per raggiungere ciò che vuoi ottenere.

Ma perché questa strada sia efficace, questi passi dovranno avere precise caratteristiche.

Ecco come raggiungere i propri obiettivi identificando i passi da compiere nel modo migliore.

  • Fai in modo che i tuoi passi siano obiettivi semplici e raggiungibili
  • Crea obiettivi piccoli e vicini nel tempo.
  • Programma i tuoi passi nel tempo e comincia immediatamente a compiere il primo.
  • Definisci obiettivi chiari e misurabili

Pronto? Pronta?

Cominciamo!

1. Stabilisci obiettivi semplici e raggiungibili

obiettivi semplici e raggiungibili

Scegli obiettivi che siano alla tua portata, rimpicciolendoli e semplificandoli fino a quando li vedrai completamente raggiungibili.

Vedere che la strada che hai davanti non è troppo impegnativa, fa apparire il tuo obiettivo decisamente possibile e questo ti da la motivazione per cominciare con la fiducia necessaria.

2. Crea obiettivi piccoli e vicini nel tempo

piccoli obiettivi

Più gli obiettivi saranno piccoli, più velocemente potrai raggiungerli e più saranno i successi che potrai ottenere.

Creare tantissimi piccoli obiettivi da raggiungere continuamente, ti permette di accorgerti dei passi che compi riempiendo il tuo tempo di successi e rendendolo costantemente compiuto.

Questo ti darà la forza e la voglia di continuare godendoti il percorso ed evitando che la fretta possa prendere il sopravvento.

3. Programma i tuoi passi nel tempo e comincia immediatamente a compiere il primo

primo passo

Avere chiara la strada da percorrere ti permette di affrontare il primo passo sapendo già di conoscere il secondo.

Inoltre un ritmo programmato ti offre la certezza di un tempo preciso in cui potrai raggiungere il tuo obiettivo sciogliendo la tensione che nascerebbe da un finale indefinito.

Imparando a programmare i passi da compiere, imparerai anche a gestire eventuali imprevisti.

Se hai programmato i tuoi passi la prima volta, allora potrai farlo anche la seconda.

Diventare agile e flessibile nella programmazione dei tuoi obiettivi, ti eviterà di pensarli irraggiungibili.

Comincia subito ad agire in direzione del tuo obiettivo.
Aspettare ingigantisce i tuoi dubbi!

Agire per affrontare subito il primo passo significa dare una risposta pratica concreta ad ogni eventuale incertezza e ad ogni tuo dubbio una dimensione finita che ti da sicurezza.

Il primo passo poi, è quello che fa nascere l’entusiasmo di compiere il secondo e compiere il secondo avrà lo stesso effetto su quello successivo.

L’entusiasmo genera entusiasmo! 😀

Quello che conta è cominciare. Fallo subito!

4. Definisci obiettivi chiari e misurabili

obiettivi misurabili

Definire esattamente cosa vuoi raggiungere con ogni singolo passo, ti fornirà un parametro per verificare in modo chiaro e inequivocabile che il tuo obiettivo sia effettivamente raggiunto, evitando di incorrere nell’incertezza del risultato.

Quando sarà possibile farlo, individua anche un numero o una misura che possa fare da riferimento e da conferma al raggiungimento del tuo obiettivo.

Perché?

Potrebbe succedere che il tuo obiettivo non ti sembri ”abbastanza”, ma se decidi prima, se definisci esattamente il risultato che vuoi raggiungere, non potrai avere alcun dubbio e credere in te stesso e nei tuoi risultati sarà molto più semplice e incentivante per crescere portando la tua vita nella direzione che vuoi tu.

Adesso che ti ho spiegato come raggiungere i propri obiettivi, non mi resta che darti un paio di consigli.

Rendiamolo facile! Un paio di consigli per raggiungere facilmente i propri obiettivi

ragggiungere obiettivi-facile

Il primo consiglio che voglio darti per raggiungere i tuoi obiettivi è quello di metterci entusiasmo.

Sì certo, ho detto che l’entusiasmo devi mettercelo tu 😉

Siamo portati a credere che l’entusiasmo nasca spontaneo dalle cose che ci piacciono.

Beh, forse questo aiuta, ma l’entusiasmo nasce ogni volta che metti cura, attenzione, dedizione, voglia di farcela e… ENERGIA! in quello che fai.

Mettere entusiasmo ha un vantaggio enorme: rende tutto più divertente, interessante e stimolante.

E come ti ho detto poco fa, l’entusiasmo genera entusiasmo.
Devi provarci per capire quanto è vero.
Se cominci poi non smetti più e questa mi sembra una gran bella notizia 😀

Non ti basta?

Bene, allora devi anche sapere che quando sei entusiasta non ti stanchi.

Ti è mai capitato di fare qualcosa senza accorgerti del tempo che passa e di pensare che non smetteresti mai?
Ecco, questo significa che ci stai mettendo entusiasmo.

Mettere entusiasmo nel raggiungere i propri obiettivi aumenta a dismisura la possibilità di riuscirci. E non ti serve nemmeno pretenderlo 😉

E adesso ecco l’ultimo consiglio.

Ti piacciono le sfide?
Ottimo! 😀

Ogni volta che decidi fermamente di raggiungere obiettivi che richiedono un particolare impegno, dillo a tutti!

Dichiarare a tutti l’intenzione di raggiungere un obiettivo lo trasforma in una sfida con te stesso, o con te stessa.

Sarà molto divertente sfidarti con un pubblico che ti osserva.

A volte cercheranno di incoraggiarti e questo ti aiuterà nelle difficoltà, altre non crederanno che potresti riuscirci.
E allora sarà ancora più divertente provarci fino in fondo: scommetti che vinci tu? 😀

Fai attenzione però, come ogni sfida devi viverla come un gioco, qualcosa di divertente e stimolante.

Pretendere di vincere o di fare una prestazione perfetta potrebbe essere molto controproducente, proprio come pretendere di riuscirci 😉

Chiaro come raggiungere i propri obiettivi? 😉

Ti piace quello che scrivo?

Iscriviti GRATIS alla mia newsletter!

Condivido molti temi tratti da spunti di vita quotidiana e non solo.
Riceverai consigli e risorse utili e ogni novità per la tua crescita personale.
Comincia fin da ora, scopri chi sei e prendi in mano la tua vita!

Get Free Email Updates!

LASCIA IL TUO CONTATTO QUI SOTTO

Accetto il trattamento dei miei dati secondo le vigenti norme sulla privacy Privacy Policy

Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè pagina delle nostre e-mail

Serena Sironi
Serena Sironi
Architetto di formazione e gestore di un rifugio alpino, mi sono avvicinata alla crescita personale nel 2007. Da allora è cominciato quel percorso che mi ha permesso di rinascere scoprendo davvero chi sono e diventando più forte di ogni problema. Dal 2017 metto a disposizione la strada che ho percorso per prima a chi si affiderà a me come Mental Coach, anche grazie al particolarissimo ambiente del rifugio. Qualcuno mi definisce come architetto dell'anima. Concordo...
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

16 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandra
Alessandra
Gennaio 12, 2021 10:55 PM

Ciao Serena, i miei obiettivi sono più o meno sempre gli stessi…ma è successa una cosa molto importante. Quel che è successo è il frutto di un percorso impegnativo, ricco di delusioni, proprio come descritto in questa utilissima guida gli errori li ho toccati tutti con mano e non credo di avere “gli anticorpi” però… ora li ho visti e altresì ho visto i piccoli successi.
Insomma la novità sta nel fatto che i miei obiettivi a breve termine sono “ordine-calma-concentrazione”
Serena…GRAZIE!

Francesca
Francesca
Gennaio 12, 2021 10:01 AM

Ciao Serena…..il primo video (quello con il ragazzo che gioca a biliardo) non si apre…ho provato con due browser ma non sono riuscita…sembra solo un’immagine……

Francesca
Francesca
Gennaio 12, 2021 1:00 PM
Reply to  Serena Sironi

però hai scritto che c’era un video….Ecco cosa ti mostro in questo articolo:

ciao!

Barbara
Barbara
Gennaio 12, 2021 9:42 AM

Ciao Serena , ciò che volevo lo sapevo fin da giovanissima , dopo il diploma avrei voluto un impiego fisso , sposarmi avere dei bambini e magari poi smettere di lavorare per dedicarmi alla casa , alla famiglia ( probabilmente avrei dovuto nascere decenni prima !!! ) Invece università , specialità ed un lavoro che non mi piaceva . Dopo più di vent’anni di lavoro ho deciso di smettere … ma stare a casa mai !!! Così altra specialità’ altro lavoro , smesso dopo 4 anni …. stare a casa … no ora tutti i pomeriggi sono in studio con… Leggi il resto »

Barbara
Barbara
Gennaio 12, 2021 12:14 PM
Reply to  Serena Sironi

Prima di tutto mi scuso per averti
inviato questo il commento predente due volte ma non veniva pubblicato .
Stare a casa significa fare con calma tutte le cose che mi piacciono … ti sembrerà’ strano ma a me piace curarmi della mia casa , fare da mangiare e ricavare un po’ di tempo per me

Barbara
Barbara
Gennaio 12, 2021 2:03 PM
Reply to  Serena Sironi

Proprio mai no , ma molto molto poco ; comunque ecco il mio nuovo obiettivo alzarmi un po’ prima e ricavare almeno mezz’ora tutta per me , altro
obiettivo pianificare pranzi e cene per tutta la settimana e fare la spesa una volta alla settimana … inizierò da questo !!!

Cristina
Cristina
Gennaio 12, 2021 8:03 AM

Grazie! 💞

Maria
Maria
Novembre 19, 2020 11:52 AM

Serena, ho letto il tuo articolo veramente molto interessante. Ho capito che il mio fallimento nel raggiungere qualcosa sta nel fatto che io voglio vedere subito il risultato finale e quindi rinuncio sempre a raggiungere i miei obiettivi. E’ un “difetto” che mi porto da anni anche nelle piccole cose. ad. esempio se io decido di fare una torta, non procedo per piccoli passi ma voglio vederla già pronta e questo mi provoca delusione e abbassa la mia autostima perché il risultato finale non è quello che volevo ottenere, focalizzandomi solo sul riuscire in quella cosa e non su quello… Leggi il resto »