Come raggiungere la felicità: tutto comincia col guardare dall’alto

Come raggiungere la felicità

Oggi voglio mostrarti come raggiungere la vera felicità.

Ti interessa?
Beh, immagino proprio di sì 😉

Ok, allora non perdiamo tempo e cominciamo 🙂

La vedi la foto qui sotto?

nuvole

Osservando questo spettacolo, l’immensa bellezza delle nuvole e della nebbia che avvolgono la pianura vista dall’alto, non può non farmi venire in mente una cosa.

Guardando il paesaggio si possono notare nuvole più o meno dense. In alcuni punti sembrano dei batuffoli di cotone, mentre in altri c’è solo una coperta di nebbia.
Ma sai cosa mi ha colpito particolarmente?

Io abito in un paesino ai piedi delle montagne, dove poco prima di partire il cielo stava iniziando ad annuvolarsi e l’atmosfera stava diventando sempre più nebbiosa, al punto da chiedermi se effettivamente fosse il giorno giusto per fare un giro in bici.

Per fortuna sono andato ed è bastato alzarmi un attimo di quota che… Il cielo è tornato azzurro intenso e il sole a scaldare con il suo tepore invernale.

Ma cosa c’entra tutto questo, con la felicità?

Beh, è esattamente quello che succede con la nostra vita di tutti i giorni…

Nuvole, solo nuvole. Ma sopra?

sopra alle nuvole

I mille impegni, la gente che non ci ascolta, le nostre relazioni, le nostre credenze e opinioni, ciò che ci piace o che preferiamo evitare, ciò che desideriamo e che vogliamo raggiungere…

Tutte queste cose, belle e brutte che ci appaiono, non sono che il prodotto dei pensieri che elabora la nostra mente alla luce delle nostre regole, paure, ricordi, priorità e molto altro.
Altre nuvole, proprio come quelle che sto vedendo sotto di me in questo momento.
Aspetta, ti spiego meglio!

Quando ero giù ne ero immerso. Ma ora ne sono fuori e le osservo dall’alto!

Quando tornerò giù (tra poco dato che inizia a fare freddo 😉 ) tornerò ad essere immerso nelle nuvole, ma ora capisco che sono solo nuvole, che non possono fare sparire la bellezza del sole.
È solo temporaneamente coperto, ma so che c’è altro, l’ho visto!

Allo stesso modo posso continuare ad andare al lavoro, a fare la spesa, essere nel traffico, voler risolvere una situazione che mi fa stare male, vivere una relazione con una persona a cui tengo molto, ma so che sono solo nuvole.

So che è la mente a fare tutto, ma so anche che dietro alla mente ci sono IO e la felicità che mi appartiene e che posso vivere ogni volta che mi ritrovo dietro a tutto questo.

Allora ci gioco, mi diverto, ma sono consapevole del fatto che sono solo una minuscola parte del mondo che c’è appena al di sopra.

So che ti ho detto che ti avrei spiegato come raggiungere la felicità, ma ancora un attimo di pazienza e ci arriviamo.
Seguimi…

Non cercare la felicità, semplicemente osserva!

felicità-persone

Semplicemente fermandosi e osservando si può notare come le persone sono nella maggior parte dei casi indaffaratissime con le loro nuvolette e i loro giocattoli credendoli tanto importanti. Credendoli tutto!

Vedrai chi si lamenta per i vicini di casa che fanno rumore, chi è in lotta da anni con una persona per un torto subito, chi si sforza credendo che la vita sia una lotta, chi desidera questo, quell’altro, etc…

Esattamente come le persone di un famoso quadro di Magritte, Golconda, tutte girate in direzioni diverse, ma allo stesso tempo tutte uguali.

Tutte le persone sono rivolte in direzioni differenti, ma cosa le accomuna? Cosa cercano tutte seppur in direzioni diverse?
Beh, quello che cerchiamo tutti, cosa se non la pace, la gioia? Cosa, se non la felicità?

Illusione!

Semplicemente facendo silenzio nella mente, osservando senza giudizio e con la giusta dose di curiosità e voglia di comprendere, si iniziano a vedere queste cose come… nuvolette!
Ed è così che man mano che la tua consapevolezza cresce, inizi ad elevarti al di sopra.

Il punto è proprio rendersi conto che la felicità non mai è al di fuori, ma è dentro di noi!

Cercare di raggiungere la felicità al di fuori è come rincorrere la nostra ombra davanti a noi cercando di acciuffarla.
È un controsenso!

Osservando sarà chiaro ai tuoi occhi come nulla di esterno è in grado di influire sul tuo stato interiore. La felicità e la pace sono pronte ad essere riscoperte dentro ognuno di noi.
Prova a leggere questo articolo se ti va di approfondire. Ti parlo di come ci sono riuscito io 🙂

Cominci a capire adesso?

Si, ma una volta che ho visto, mi dirai, cosa devo fare per raggiungere la felicità?

Come raggiungere la felicità? Dirtelo ti porterebbe altrove

come raggiungere la felicità-osservare e capire

Se ti dicessi come raggiungere la felicità sarebbe ancora una nuvoletta con cui giocare.

Continua a fare quello che facevi prima e ad essere la persona che eri. Ciò che conta è conoscere te stesso, o te stessa, porti domande per capire cosa c’è dentro di te.

Man mano che “vedi”, vedi sempre di più. Scopri ciò che già c’è e ti accorgi che hai già tutto.
E mentre vedi i tuoi giocattoli per quello che sono, hai già raggiunto la felicità.

Puoi continuare ad essere in mezzo a tutto questo, ma ne sarai al di sopra!
Questo porta una pace che è difficile descrivere a parole, quella pace che viene dall’aver scoperto che tutte quelle cose che prima pensavi così importanti, essenziali, reali, e che ti schiacciavano sballottandoti a destra e a sinistra, non sono altro che ciò che vedi attraverso la tua mente. Nuvolette!

La vita non è più quella cosa seria che pensavi fosse!
E r
aggiungere la felicità può essere più semplice di quanto potresti immaginare.

Non ha senso avercela con le nuvolette, le vedrai per quello che sono.
Non ha senso scappare e rinnegarle, trova la felicità dentro di te e le amerai fino in fondo, essendone allo stesso tempo già libero, o libera!

Matteo El Khoury
Matteo El Khoury
Sono Matteo e sono nato a Como nel 2002. Frequento il primo anno di fisica e il nono di violino in conservatorio. Sono sempre stato abbastanza curioso, mi piace imparare sempre cose nuove e fare cose che non ho mai fatto. Ho iniziato ad interessarmi alla crescita personale nel 2017. Nel 2020 ho partecipato per la prima volta al “Progetto Estate Rifugio” di Serena. Quell’estate mi ha rivoluzionato, scoprendo veramente chi sono e cosa significa stare bene, essere in pace e felici. E’ una condizione che già ci appartiene, che tutti possiamo sperimentare e che per questo non avrebbe senso non condividere!
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandra
Alessandra
Marzo 29, 2022 11:09 PM

Ciao Matteo! Questo tuo articolo è la risposta alla frase di una canzone che mi ha molto colpito…. “Insegnami come si fa a non aspettarsi niente, a parte quello che si ha , a bastarsi sempre”
Ora non resta che metterlo in atto…semplice no?! 😅