Sarà davvero la cosa giusta da fare? Non pensarci, ama e fai la tua scelta

La cosa giusta da fare

Molte volte viviamo situazioni o problemi in cui, al bivio tra più scelte, ci chiediamo quale sia la cosa giusta da fare.
Altre volte invece, certi di conoscere la risposta, non ce lo chiediamo nemmeno.

Oggi ti mostro come capire quando la nostra scelta non è quella giusta e qual è invece la cosa giusta da fare.

Ho trovato diverse frasi che parlano della cosa giusta e tra le tante, una dice così:

“Il problema non è fare la cosa giusta, è sapere cosa è giusto”

– Lyndon Johnson –

Per definire quale sia la cosa giusta da fare possiamo guardare in due direzioni diverse.
Da una parte possiamo decidere qual è la cosa giusta per noi, dall’altra qual è la cosa giusta in assoluto.

Ora ti spiego 🙂

La regola delle regole per fare sempre la cosa più giusta

fare la cosa giusta

Capire cosa è giusto per noi significa rispondere alla domanda dell’esperienza del funerale di cui parlo nell’articolo “vivi ogni giorno come se fosse l’ultimo“.
Ti consiglio di leggerlo perché ti spiego in modo più approfondito di quanto potrei fare qui come fare sempre la cosa giusta 😉

Fare la cosa giusta dal nostro punto di vista vuol dire fare dell’amore la nostra regola aurea e risponde alla “regola delle regole” che recita “fai quello che vorresti (e che ti farebbe davvero bene) ricevere“.

Scopri le mie risorse gratuite

Newsletter, ma non solo!
Ti offro subito il mio supporto gratuito con risposte esaurienti a tuoi commenti e alle tue mail, ma anche una settimana di Coaching gratis con me

La nota tra parentesi è per farti capire che fare ciò che vorresti ricevere non significa assecondare l’altro, ma agire con empatia e volendo veramente il suo bene.
Fare la cosa veramente giusta potrebbe anche far nascere emozioni negative nell’altro e portarlo a disapprovare noi per non averlo assecondato.

Se tuo figlio piange chiedendo l’ennesima caramella per esempio, assecondarlo significherebbe dargli ciò che vuole ricevere.

Se però ti metti nei suoi panni, capisci benissimo che non ti farebbe bene quella ricevere caramella e quello che più profondamente vuoi è che i tuoi genitori si preoccupino di te e della tua salute.

Già, peccato che tuo figlio lo capirà solo tra un po’ di tempo, mentre adesso si arrabbierà con te tenendoti il muso 😉

Fare la cosa giusta a volte non è così facile, ma se fai tua questa regola farai del bene a te e a chi avrà la fortuna di incontrarti, se sarà disposto a cogliere il buono che la vita gli offre.
Ma questo dipende solo da lui e ne parleremo tra poco 😉

Questa regola si traduce nel dare il meglio di noi per esprimere al massimo il nostro valore offrendo il nostro miglior contributo e metterla in pratica vuol dire aver capito cosa significa amare.

Ama e fa ciò che vuoi” diceva Sant’Agostino e la sua affermazione dice tutto 😉

Ma la cosa giusta per noi sarà davvero la cosa giusta in assoluto?

Come non dover sapere qual è la cosa giusta da fare

La cosa giusta da fare-non sapere

Tempo fa una ragazza mi chiedeva aiuto perché viveva male la sua situazione familiare.
Subiva i comportamenti aggressivi del marito, ma non avendo una sua indipendenza economica non poteva allontanarsi da lui.

La casa in cui vivevano era di sua proprietà e una soluzione al problema sarebbe stata quella di venderla e ripartire con gli introiti della casa per costruire la sua indipendenza.
Ma lei non ci riusciva…

I suoi genitori l’avevano lasciata a lei pensando che quella fosse la cosa giusta da fare e ora pensava lo stesso per i suoi figli.
Ma la cosa giusta lo era davvero?

Un buon genitore provvede ai suoi figli perché non gli manchi nulla, le avevano insegnato i suoi.

Giustissimo!
Dal loro punto di vista…

Ma cosa faranno i figli?

Lei ora si trovava senza lavoro e con una certa difficoltà a trovarne perché abituata al fatto che gli altri provvederanno a lei.

Era stata l’educazione dei genitori ad essere sbagliata?

Prova a pensarci, se lei non avesse avuto la casa e se la fosse dovuta guadagnare, se si fosse dovuta costruire un lavoro, forse ora le cose sarebbero diverse.
Forse…

Il fratello della ragazza al contrario di lei, lavorava e si era costruito la propria indipendenza economica.
Beh, forse allora non conta proprio tanto cosa hanno fatto i genitori, non trovi?

Ma allora che fare? Vendere la casa o non venderla? Garantire la casa ai propri figli è o non è la cosa giusta da fare?

Inutile ragionarci, semplicemente non lo sai.

Sai solo che puoi fare ciò che tu ritieni giusto, poi ognuno farà quello che farà.
Questo significa che puoi fregartene e fare quello che più ti pare e piace?
No di certo, tu fai sempre quello che tu ritieni giusto, metti amore, il resto non dipende da te 😉

La cosa giusta da fare, se gli altri non la fanno pensaci tu!

fare la cosa giusta-altri

E quando siamo noi a fare i conti con le azioni degli altri? Quando non li vediamo fare la cosa giusta nei nostri confronti?

Prima di tutto, non fermarti a giudicare (cattivi, egoisti, menefreghisti, opportunisti, mettici quello che vuoi), lascia perdere e guarda oltre.

Invece di puntare il dito sulle loro colpe, impegnati a comprendere le loro motivazioni più profonde, impara a perdonare i loro errori e quindi rivolgi lo sguardo su di te per fare il meglio che puoi con quello che hai.

La tua felicità dipende da te 😉

Facciamo un esperimento, cosa succede se provi a invertire i ruoli?
Se lo fai puoi vedere che come accade a te, “se e come” le tue scelte influiranno sulla vita degli altri dipende solo da loro.

Potresti agire per amore e fare la cosa giusta.
Oppure potresti agire per paura, debolezza o inconsapevolezza senza renderti conto di sbagliare o accorgendoti e dispiacendoti.

Ma pur avendo fatto quella che per te non lo sarebbe stata, potresti scoprire che le tue azioni si sono rivelate per l’altro la cosa migliore.
Te l’ho detto, se davvero si rivelerà la cosa giusta in assoluto non lo sai, né lo potresti sapere.

E se questo vale per gli altri perché non dovrebbe valere per te? 😉

Tu hai un potere enorme!
Che abbiano agito per amore o per paura poco importa, tu puoi decidere di trasformare ogni cosa in quella giusta per te cogliendo il buono e l’opportunità in tutte, e dico tutte le azioni degli altri 😉

Guardare all’ingiustizia farà di te una vittima che concentrata a dare ad altri la responsabilità della propria infelicità, subisce, incassa, cerca compassione, ma non cresce, non impara, non coglie nessuna opportunità.

Ognuno è responsabile della propria felicità perché ricorda, non conta quello che accade, ma come lo usi.

Perché a me? Quando è la vita a non sembrare giusta…

fare la cosa giusta-perché a me

Tutto è un’opportunità e sta sempre a te coglierla e quello che vale nei confronti delle altre persone vale anche quando è la vita, Dio, il destino o l’universo, mettici chi vuoi, a non fare la cosa giusta per noi.

Quante volte ci chiudiamo nel vittimismo della domanda “perché a me?” dimenticandoci che quello che potremo avere da ogni cosa dipende solo da ciò che facciamo?

Magari facciamo la guerra a ciò che riteniamo ingiusto, magari pur cercando di trarre il meglio le cose ci cadono addosso.
Già, ma per capire davvero “perché” occorre un salto di visione.

Tieni presente che se possiamo sempre sapere qual è la cosa giusta da fare dal nostro punto di vista, non possiamo mai sapere quale lo sarà in assoluto.

Ci chiudiamo nel nostro piccolo mondo e guardiamo solo a noi stessi, ma se la vera cosa giusta in assoluto fosse quella di cui noi mai vedremo le conseguenze positive?

Quante persone hanno sofferto guerre, violenza, epidemie, fame, malattie, quante sono morte ingiustamente?
E quante volte quello che sembrava un sacrificio senza senso ha portato a conseguenze tanto positive da non rendere vano quello stesso sacrificio?
Del resto la storia è piena di esempi di questo tipo.

Così, c’è solo una cosa che puoi fare, fidarti che un motivo ci sia e preoccuparti di fare la tua cosa giusta, preoccuparti di amare dando il meglio per non sprecare nulla e sapendo che tutto ha un senso e per tutto c’è un motivo che, forse, tu non potrai mai conoscere.

Fare la scelta giusta: quando arriva il dubbio e scegli di non scegliere

scegliere di non scegliere

E se ci trovassimo nel dubbio e nella paura di decidere?

Potrebbe essere la paura di fare la scelta sbagliata a frenarci, magari quella delle conseguenze che ci toccheranno con le relative responsabilità.
E allora cosa facciamo? Scegliamo di non scegliere.

Non ci accorgiamo, ma scegliere di non scegliere è pur sempre una scelta!

Perché non può essere la cosa giusta da fare?

Scegliere di non scegliere significa scegliere senza assumerti la responsabilità delle tue decisioni lasciando alla sorte il potere di decidere per te.

Nel momento della decisione, la cosa migliore che puoi fare è la cosa giusta, la seconda cosa migliore che puoi fare è la cosa sbagliata, mentre la cosa peggiore che puoi fare è non fare nulla

– Theodore Roosevelt –

In questo modo non sarai padrone, o padrona delle conseguenze “nel bene e nel male”.
Cosa significa questo?

Se la scelta si rivelerà quella giusta sentirai che ti è andata bene, ma non hai valutato, non hai deciso.
L’artefice sei tu ma non sei tu e non sentirai la felicità che invece si prova nel fare la cosa giusta.

Se la scelta si rivelerà quella sbagliata però andrà meglio, no? Tu cosa c’entri?

Peccato che tu ne pagherai le conseguenze, ti precluderai la possibilità di imparare da errori tuoi che non senti tuoi. E starai male per non aver impedito che accadesse ciò che non avresti voluto.
Forse non è conveniente come potrebbe sembrare 😉

La cosa giusta da fare è quella in cui tu ti assumi le responsabilità delle tue scelte e valutati pro e contro, prendi la tua strada.

Se avrai fatto la scelta giusta potrai goderne, altrimenti potrai goderne lo stesso perché potrai imparare dai tuoi errori acquisendo fiducia in te stesso, o te stessa, e risolvere il problema una volta per tutte, anziché continuare a subirne passivamente le conseguenze.

Scegli di scegliere, ama, e sarà la scelta giusta al momento giusto

la scelta giusta al momento giusto

Conta che tu scelga di scegliere e che scelga di farlo col cuore aperto alle giuste intenzioni.

Ecco un’altra frase interessante sul fare la cosa giusta…

Ho imparato che ogni volta che decido qualcosa con il cuore aperto, prendo la decisione giusta

– Maya Angelou –

Col cuore aperto sto amando e se amo sto facendo la cosa giusta, le conseguenze non le conosco, ma conosco le mie intenzioni e so che sono quelle giuste 😉

E se fino ad ora hai sbagliato agendo con intenzioni sbagliate, significa solo che hai l’opportunità di imparare e migliorare che altrimenti non avresti.

L’errore non è quello di aver sbagliato, ma quello di rifiutare l’errore per commetterlo di nuovo.
Ricorda che non conta quello che accade, ma come tu lo usi. E questo vale anche per gli errori 🙂

E se fare la cosa giusta ti sembra troppo difficile, se stai pensando di procrastinare la tua decisione, se cominci a pensare che non sia il momento migliore per farlo perché le conseguenze che vedi non sono proprio quelle che vorresti, preoccupati di metterci le giuste intenzioni e scegli.

Pensa ad amare e avrai trovato la felicità, tanto le conseguenze le puoi solo immaginare con una più o meno buona approssimazione 😉

È sempre il momento giusto per fare ciò che è giusto
– Martin Luther King –

Ti piace quello che scrivo?

Iscriviti GRATIS alla mia newsletter!

Condivido molti temi tratti da spunti di vita quotidiana e non solo.
Riceverai consigli e risorse utili e ogni novità per la tua crescita personale.
Comincia fin da ora, scopri chi sei e prendi in mano la tua vita!

Get Free Email Updates!

LASCIA IL TUO CONTATTO QUI SOTTO

Accetto il trattamento dei miei dati secondo le vigenti norme sulla privacy Privacy Policy

Puoi annullare l'iscrizione in qualsiasi momento facendo clic sul collegamento a piè pagina delle nostre e-mail

Serena Sironi
Serena Sironi
Architetto di formazione e gestore di un rifugio alpino, mi sono avvicinata alla crescita personale nel 2007. Da allora è cominciato quel percorso che mi ha permesso di rinascere scoprendo davvero chi sono e diventando più forte di ogni problema. Dal 2017 metto a disposizione la strada che ho percorso per prima a chi si affiderà a me come Mental Coach, anche grazie al particolarissimo ambiente del rifugio. Qualcuno mi definisce come architetto dell'anima. Concordo...
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Anto🦋
Anto🦋
Maggio 4, 2021 10:31 PM

Ciao Serena .qui credo ci sia l’essenza del significato dell’amore . Dell’arte di amare . Mi chiedo : può una persona che per prima non vede o non sente di farsi male magari fumando pacchetti di sigarette al giorno o, pur essendo in sovrappeso, continuare a concedersi il piacere di piatti ricchi e succulenti , a dare consigli o agire con amore , nella maniera GIUSTA verso il prossimo ? Una persona che , pur sapendo di non farsi bene , guardandosi allo specchio invecchiata e ingrassata non abbia il benché minimo senso di colpa e poter pensare di amare… Leggi il resto »

Anto🦋
Anto🦋
Maggio 5, 2021 8:47 AM
Reply to  Serena Sironi

,😅😅😅Cara non ci crederai ma capita molto spesso di pensare , fare cose appena prima degli argomenti che tu proponi . Non è la prima volta questa che *ti anticipo” 😜 credo piuttosto siamo IN LINEA da un po’.
Leggo la tua news . Grazie mille . Buona giornata 😘☀️💓