Lasciarsi andare in amore e nella vita: riuscirci superando la paura

Lasciarsi andare in amore

Lasciarsi andare in amore e nella vita, è la chiave per poter vivere tutto con naturalezza, spensieratezza e serenità.

Significa infatti permettersi di essere se stessi.

E questo è il motivo per cui quando impari a farlo, riesci a vivere pienamente ogni esperienza e relazione portando chi sei davvero.

È questo che riempie di senso la vita, fa stare bene con se stessi e star bene con gli altri.

Ma lasciarsi andare vuol dire anche poter amare davvero.

Sì, anche quando amare significa lasciare andare un amore.
Perché quando ami una persona, a volte è proprio questa la cosa giusta da fare.

Ma lasciarsi andare fa un’immensa paura a volte.

Vuol dire smettere di controllare gli altri e la realtà costruendo fiducia in loro e sicurezza in se stessi.

Lasciar andare le cose senza più resistere né lottare.

Riuscirci però non è mica facile se non sai come si fa.
Nessun problema, sei nel posto giusto per scoprirlo 🙂

Ecco quindi cosa troverai in questa guida:

 

E adesso seguimi 😀

 

Cosa significa lasciarsi andare: come una nave nel mare in tempesta

Timone in primo piano sullo sfondo del mare

Cominciamo da qui: lasciarsi andare significa poter essere se stessi sapendo accogliere la vita per come viene. Seguendo il suo corso, senza cercare di resistergli o controllarla.

Inutile provarci, come dice Seneca in una delle sue frasi sul lasciare andare:

“Ducunt volentem fata, nolentem trahunt“
(Il fato guida e conduce chi vuole farsi guidare, e trascina chi non vuole)

– Seneca –

 

Ma questo non vuol dire abbandonarsi e subirla!

Significa invece saper governare se stessi mentre il resto scorre.

E per questo serve avere fiducia in se stessi ed essere padroni di sé.

Sapersi lasciar andare passa da una distinzione importante: la differenza tra governare e controllare.

Immagina una nave nel mare in tempesta.

Un buon capitano sa governarla abbracciando armoniosamente il flusso delle onde.

Con naturalezza, senza resistere né forzare.

Non gli serve lottare contro o fuggire dalle onde. Può lasciarsi andare e godere di ogni istante e situazione senza pretenderla diversa da com’è.

Lasciarsi andare è proprio questo: lasciarsi liberi di godere di ogni cosa così come viene senza controllare se stessi per controllare lei.

E così mi viene in mente mio papà, e quell’abbraccio che non riuscivo a dargli 🙂

Lasciarsi andare fa paura. E io ne avevo molta.

Temevo di mostrarmi diversa e di ciò che avrebbe pensato di me.
Cosa sarebbe successo poi?

Avevo paura anche delle mie stesse emozioni.

Paura di perdere il controllo su di me. E mostrare una me che avrebbe potuto non capire, non accettare e, più di tutto, che avrebbe potuto smettere di amare.

Temevo di perdere il controllo su di lui.

Così non ero io, ma chi dovevo essere per essere amata da lui.
E mi irrigidivo nella distanza fisica di un abbraccio che gli avrei tanto voluto dare.

Controllavo me e le mie emozioni per controllare anche lui.

Il mare in tempesta, mi opponevo ancorando la nave alla mercé di quelle onde che poco a poco la danneggiavano sempre più.

E insieme a lei si logorava quel rapporto che il calore di un abbraccio avrebbe invece reso migliore.

Ma perché è tanto difficile lasciarsi andare in amore quanto nella vita?

 

Difficile lasciarti andare? Conoscersi per potersi fidare di sé

ragazzo che sorride felice

A volte sembra impossibile lasciarsi andare in amore, come nella vita.

Ma la paura di lasciarsi andare dipende solo da una cosa: abbiamo bisogno di controllare tutto.

Ora pensaci: un buon capitano sa governare la sua nave e può permettersi di lasciarsi andare alle onde e godersi tutto di quel momento.

Perché?

Semplice: si conosce e conosce la sua nave.

Sa come funziona la sua nave, come si comporterà con un mare oppure un altro.

Conoscendo se stesso, sa come si comporterà in una situazione oppure un’altra.

Non gli servirà controllare il mare, ma governare sé stesso e la sua nave perché, ora, sa come gestirsi gestendo lei.

Si fida di lei, e di se stesso alla sua guida.

Lo stesso succede quando si tratta di lasciare andare se stessi in amore o nella vita.

Conoscere se stessi è essenziale per potersi fidare ed essere padroni di se stessi senza dover controllare gli altri e la realtà.

 

Conoscerci ci rende sicuri di chi siamo e del nostro valore e potenziale eliminando ogni insicurezza e paura.

E la chiave è proprio qui.
Sì, perché ormai lo avrai capito, il problema sono proprio le nostre paure.

Ma paura di cosa?

 

Paura di lasciarsi andare: perché non ci riesci?

paura di lasciarsi andare-ragazza impaurita che si morde la manoSono tante le paure per cui è difficile lasciarsi andare.

Abbiamo paura dell’incertezza.

E lasciarsi andare vuol dire permettere alle cose di seguire il loro corso andando verso un ignoto che non possiamo prevedere.

Cosa succederà? Saremo in grado di gestirlo?

E poi c’è il giudizio degli altri, la paura di cosa penseranno di noi.

Autostima…

Chi non è sicuro di sé ha bisogno di conferme per sentire di andare bene, di essere qualcuno. Che la sua vita ha un senso.

È così che diventiamo chi gli altri vogliono pur di ricevere la loro approvazione e sentire che valiamo e siamo qui per qualcosa.

Come fai a lasciarti andare così?

Una prigione di insicurezze e paure, il timore di sentir di non valere.

Un rischio enorme, troppo grande per poterlo affrontare.
E non lasciarsi andare diventa la soluzione migliore.

Già…

E che dire dell’amore?
Tutti desideriamo ricevere amore.

Anche io vorrei essere amata, proprio come lo vorresti tu.

Ma quando diventa un bisogno, la paura di perdere l’amore degli altri ci spinge a voler essere perfetti. Esattamente chi gli altri vogliono e (pensiamo) ameranno.

Ma ancora non è tutto.

Lasciarsi andare potrebbe anche mettere in luce debolezze e fragilità.

Diventeremo vulnerabili? Gli altri si approfitteranno di noi?

Abbiamo paura di essere usati, traditi, privati della nostra libertà.
Questo è vero quando parliamo di lasciarsi andare in amore, ma anche in ogni altra relazione.

E infine c’è la mia di paura, quella che avevo in quell’abbraccio.

La paura di perdere il controllo di me e delle mie emozioni. E così il controllo di lui.

Paura di mostrare una me che avrebbe potuto non capire.
Di perdere così la sua fiducia, e con lei il sostegno e l’aiuto che gli avrei potuto dare.

Per me era così. Per altri sarà il timore di essere lasciati e abbandonati a se stessi. La paura di rimanere soli.

Già, anche lasciarsi andare alle emozioni può far molta paura.
Si può anche arrivare a controllarle tanto da non provare più emozioni.

Per questo prima di proseguire voglio proporti questo test.

 

Ma quando si parla di emozioni il punto potrebbe anche non essere lì.

Seguimi…

 

Lasciarsi andare alle emozioni sentendo di nuovo se stessi

Lasciarsi andare alle emozioni-ragazza gioiosa

Ti è mai successo di non sentirti a tuo agio con le tue emozioni?

Di sentirti incoerente, che qualcosa stona, eppure sembra tutto a posto e non c’è niente che non va?

Il problema sono le regole.
Quelle che abbiamo costruito nel tempo o assorbito da cultura e società.

Impariamo schemi che ci dicono come è giusto comportarci, cosa è giusto dire o pensare.
Le regole dicono anche cosa è giusto provare e in quali situazioni.

Regole però, che non corrispondono a cosa sentiamo davvero.

Potresti mai sentirti felice al funerale di una persona cara? E ridere di cuore in mezzo a persone serie e preoccupate?

Ma dai!

Eppure io l’ho fatto 🙂

Questi infatti, sono esempi che ho vissuto, ma tu puoi cercare i tuoi nella tua vita.

Quando le regole dicono cosa devi fare, lasciarsi andare alle emozioni diventa un problema.

Ma la chiave c’è. E sai qual è?
Conoscere se stessi.

Già, sempre la stessa 😀

Conoscerti ti permette di scoprire le regole che ti guidano e così poterle metterle in discussione.

Questo vuol dire tornare in contatto con te e con le tue emozioni per poterti lasciare andare a ciò che senti davvero 🙂

Ma non è tutto qui.
Quando parliamo di emozioni potrebbe essere qualcos’altro a fermarci.

Soprattutto quando parliamo della paura di lasciarsi andare in amore.

Potrebbe essere una relazione andata male, oppure una in cui siamo stati traditi.

Mica facile fidarsi e lasciarsi andare dopo averlo vissuto.

Abbiamo paura di soffrire di nuovo, di quella spensieratezza e spontaneità che abbiamo pagato caro e che ancora fa un gran male.

Ma la soluzione c’è ed è possibile lasciare andare il passato e ritrovare fiducia in se stessi, negli altri e nella vita.

Come si fa a lasciarsi andare quindi?

 

Come lasciarsi andare in amore, ma non solo!

Ragazzo spensierato con in braccio una ragazza fiduciosa e divertita

Per lasciarsi andare, ormai lo avrai capito, è fondamentale eliminare la paura e ogni insicurezza.

Questo vuol dire fare due cose: diventare padroni della propria felicità e sviluppare autostima e fiducia in se stessi.

Ora ti spiego come fare per imparare a lasciarsi andare 🙂

 

Niente paura: la felicità dipende solo da te

Coppia di ragazzi felici che ridono di gusto

La prima cosa che devi capire è che in fondo tutti vogliamo “solo” una cosa: essere felici.

Stare bene, sentirsi sereni nonostante le difficoltà. Provare emozioni positive insomma.

Ma cosa c’entra col lasciarsi andare?

Pensaci, dietro ad ogni paura di lasciarsi andare ce n’è una che le accomuna tutte, il solo motivo per cui non riesci a lasciarti andare.

Hai paura di soffrire (e quindi di non poter essere felice).

Emozioni quindi.

Ma quando capisci come funzionano le emozioni, comprendi anche che nessuno può rendere felici gli altri, così come nessuno può toglierti la felicità.

La tua felicità dipende solo da te.

Le emozioni infatti, non dipendono mai da quello che accade, ma SEMPRE E SOLO da quello che pensi tu, dal significato che gli dai.

Succede per il principio psicologico dell’indipendenza emotiva che puoi leggere su diventarefelici.it. e che Giacomo ti spiega bene in questo video.

Scopri la Masterclass di indipendenza Emotiva  ⇒

 

Quando ti rendi conto che le tue emozioni le crei tu e non dipendono mai da quello che vivi, allora puoi imparare a creare sempre emozioni positive.

In qualunque situazione!

Relazioni andate male e tradimenti compresi 🙂

Tutto quello che devi fare è imparare a creare tu la felicità dentro di te e per questo devi capire come gestire le emozioni.

E occhio, ho detto “gestire”, non controllare le emozioni 😉

Quando arrivi a questo niente e nessuno ha più il potere di ferirti o farti stare male.

Non ti serve più lottare per amore, ma puoi lasciare libero l’altro di essere e fare ciò che più gli corrisponde, offrendo a te la stessa libertà.

Hai capito come smettere di soffrire e puoi amare senza più pretendere niente o controllare nessuno.

Amare incondizionatamente 🙂

Allora potrai anche lasciare una persona quando sarà il momento di farlo.
E anche questo sarà amore.

A questo punto c’è un ultimo test che ti propongo di fare.
È molto importante , soprattutto per chi non sa lasciarsi andare in amore.

 

Ma ancora non è tutto, c’è ancora una cosa per imparare a lasciarsi andare…

 

Come vincere la paura sviluppando fiducia in se stessi

ragazza sorridente e sicura di sé

Lasciarsi andare mollando il controllo su tutto, può avere delle conseguenze (anche pratiche), che devi credere di saper gestire.

O ti troveresti a vivere col freno a mano tirato, a bloccarti di fronte alla paura.

Conoscerti ti permette di vedere il valore e il potenziale che hai, ma questo non basta.
Devi provare, agire, capire. Devi toccare con mano che è così.

Devi crederci davvero!

E per tutto questo devi sviluppare fiducia e credere in te.

Avere una sana autostima è essenziale per potersi lasciare andare ed essere veramente se stessi.

Allora partiamo da qui, se hai paura è perché:

  • pensi ci sia una minaccia davanti a te (qualcosa che pensi potrebbe farti stare male)
  • pensi di non saperla gestire

Per eliminare la paura quindi, devi:

  • capire esattamente cosa temi
  • trovare soluzioni per poterlo affrontare

Pensaci, se hai la certezza di saper affrontare una cosa, che senso ha temerla?

Un vigile del fuoco non ha paura davanti a un incendio perché è certo di saperlo affrontare 😉

Ma non solo.

Molto spesso abbiamo paure spropositate, temiamo cose che probabilmente non succederanno mai.

Allora è anche importante fermarsi un attimo e capire quanto è probabile che quello che temiamo si verifichi davvero.

Questo significa ridimensionare la paura e poter affrontare le cose con maggiore tranquillità.

Per fare tutto questo puoi porti queste importanti domande:

  • cosa temo esattamente?
  • quanto è probabile che accada ciò che temo?
  • cosa posso fare se si verifica ciò che temo?

Più impari a trovare soluzioni a ciò che temi, più aumenta la fiducia nelle tue capacità di saperne trovare e così la fiducia che hai in te.

E questo è anche il presupposto per poterti fidare degli altri e delle cose, per poterle accogliere lasciando che vadano come devono andare.

Più crederai in te e nelle tue capacità e possibilità infatti, più ti fiderai del fatto che te la saprai cavare sempre e in qualunque situazione.

Ricordi il capitano con la sua nave nel mare in tempesta?
Già, ecco perché potrai lasciare andare, smettendo di resistere o forzare.

E allora sì, lasciarsi andare non sarà più un problema 🙂

Ci siamo, ti ho detto quasi tutto, ma per concludere voglio offrirti alcuni passi pratici per aumentare la fiducia in se stessi e nella vita.

Eccoli 😀

 

Impara a dire quello che pensi

Esprimere ciò che si pensa davvero non solo significa essere autentici e se stessi, ma è anche un ottimo modo per abituarsi al giudizio e alla disapprovazione degli altri.

La paura di lasciarsi andare passa spesso da qui.

Inizia a farlo in modo graduale, parti da situazioni in cui provi solo un leggero disagio.
Man mano che acquisisci sicurezza poi, passa a situazioni più impegnative.

Situazioni che, a quel punto, impegnative non lo saranno più nemmeno tanto 😉

Fai attenzione però, dire quello che pensi non significa sfogare le tue emozioni sugli altri.
Dillo sempre, ma fallo con il rispetto, la gentilezza e sensibilità che anche tu vorresti ricevere.

 

Esprimi quello che provi

Esprimere le tue emozioni, dire e mostrare quello che provi significa abituarti ad essere forte nella tua vulnerabilità.

Anche perché, pensaci bene, chi penseresti più forte e credibile, chi ha il coraggio di mostrare la parte più vulnerabile di sé o chi la nasconde per paura? 😀

Anche in questo caso inizia in modo graduale.

Comincia a lasciarti andare alle emozioni con le persone di cui ora ti fidi di più.

Sperimenta, prova, osserva cosa succede e poco alla volta spingiti più in là.

 

Impara dai tuoi errori

Se lasciarsi andare può essere difficile, lo è anche per la paura di sbagliare.

Per questo devi capire che, non solo sbagliare è umano, ma è anche importante e davvero necessario.

È dagli errori che si impara e si cresce di più.

Allora concediti di sbagliare.

Prova, impara, migliora.
Aggiusta man mano e fai tesoro di ogni esperienza.

Ricorda che ogni errore non è un problema, ma un’opportunità per diventare più forte e sempre migliore.

 

Impara ad accettarti, amati. Vai benissimo così

Perché è importante accettare se stessi per lasciarsi andare?

Cerchiamo di essere perfetti, pensiamo che se lo saremo gli altri ci ameranno.
Ma questo è vero?

Ti faccio una domanda: se gli altri ti amano per la tua perfezione stanno davvero amando te?
O stanno amando quello che gli dai, la maschera che indossi?

Eh…

C’è solo un modo per essere amati davvero, offrire agli altri chi siamo veramente perché possano scegliere di amare noi invece della maschera che indossiamo.

Amarci anche coi nostri difetti, sì, le nostre debolezze e imperfezioni.

Ora pensaci un momento però…

Potrai pensare che gli altri sceglieranno di amarti se ti pensi inaccettabile e non ti accetti nemmeno tu?

Già, ecco perché devi essere tu la prima persona a farlo!

Inizia da qui allora: togli ogni giudizio su di te.

Come?

Guarda a quello che non ti piace di te, non come un difetto però, ma come una caratteristica, un dato di fatto.

Ognuno è diverso, unico e speciale per come è.

Tu va benissimo così.

Se una cosa non ti piace non è perché non va bene, ma solo perché ti impedisce di fare qualcosa che pensi importante per la tua felicità.

Per ogni cosa che trovi allora, chiediti questo:

  • perché giudico negativa questa cosa?
  • cosa mi impedisce di fare?
  • cosa non riesco a vivere o affrontare per via di questa cosa?

Dietro a ciò che non apprezzi di te, c’è sempre un motivo e trovarlo significa scoprire cosa ti interessa davvero.

Quindi trova un modo per raggiungere comunque il tuo obiettivo.

E quel difetto diventerà ininfluente, mentre tu lo potrai accettare accettando te.

Fai attenzione però, trova soluzioni che dipendano solo da te.
Solo questo ti darà la certezza di poterle realizzare.

Perché ricorda, non puoi controllare la realtà, non puoi controllare gli altri o le cose, ma sempre puoi governare te 🙂

Ed ecco come accettarsi e migliorare se stessi imparando amarsi 😀

 

Amare se stessi è fondamentale per lasciarsi andare.
E ricorda che lasciarsi andare in amore o nella vita non cambia, il punto è sempre lo stesso.

Forse, ma…

Bisogna rischiare in amore? Certo che no!

Abbiamo bisogno di amore, ma quell’amore possiamo essere noi a darcelo, senza pretenderlo da nessuno.

Allora sì che possiamo essere noi stessi lasciando liberi gli altri e accettare le persone quello che sono!
E questo significa imparare ad amare.

Ricordalo allora, per essere amati non serve essere perfetti, serve essere se stessi.

E per poterlo fare è fondamentale:

  • imparare ad accettare e amare se stessi per poterlo fare con ogni persona
  • concedere libertà a se stessi, per poterla concedere agli altri.
  • lasciarsi andare, per poter lasciare andare e accogliere ogni cosa e persona per come sono senza pretenderli diversi da così

Non è poco, ma alla fine è tutto qui.

Perché amare e lasciarsi andare due lati della stessa medaglia 🙂

Serena Sironi
Serena Sironi
Architetto di formazione e gestore di un rifugio alpino, nel 2007 mi sono avvicinata alla crescita personale e ho capito che lì avrei trovato soluzione alla mia infelicità. È stato nel 2017 però che approdata su diventarefelici.it, con la Scuola di Indipendenza Emotiva è cominciato quel percorso di vera rinascita in cui ho scoperto chi sono davvero e ritrovato la voglia di vivere ogni cosa con entusiasmo. Da allora come Mental Coach collaboro attivamente con la Scuola. Desidero profondamente aiutare tutti a percorrere la strada che ho percorso per prima. Perché tutti possono arrivare dove sono arrivata io!
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Alessandra
Alessandra
25 Febbraio 2024 14:15

Complimenti alle molteplici riflessioni che ci suggerisce e che ci possono aiutare per vivere più sereni…e liberi..grazie