Perdonare e lasciare andare: felicità e la fine di ogni sofferenza

ragazza seduta su un prato lascia andare foglie secche aprendo le braccia

Imparare a perdonare e lasciare andare significa liberarsi dalla sofferenza che ogni offesa porta con sé per aprirsi all’amore e ritrovare pace e felicità.

Ma riuscire a farlo non è facile da fare, né soprattutto da accettare. 

Potremmo pensare che se perdoniamo chi ci ha ferito continuerà ad offenderci, che non sarebbe giusto e che solo vendicarci lo sia. Che chi sbaglia deve pagare o non imparerà.

E così per punire chi ci ha fatto male ci soffochiamo nella rabbia, nell’odio e nel rancore.
E mentre le emozioni negative ci divorano, gli unici che puniamo veramente siamo noi.

È davvero la soluzione migliore?

Me lo dirai alla fine 😉
Ma adesso seguimi perché ho un po’ di cose da dirti 🙂

 

Il potere di perdonare e lasciare andare

perdonare e lasciare andare-ragazzo grato con le mani sul cuore

Perdonare e lasciare andare sono due facce della stessa medaglia.

Lasciar andare infatti, è la conseguenza naturale del perdono e l’uno non può esistere senza l’altro.

Quando si tratta di perdonare, così come di lasciare andare, il primo passo è sempre quello di accettare la realtà.
Questo significa osservarla senza giudizio e guardarla invece per quello che è: un semplice dato di fatto.

A quel punto puoi mettere da parte ogni colpa o torto subito per cogliere ed accogliere il buono, il vantaggio, l’opportunità che sempre c’è dietro a qualsiasi difficoltà e situazione negativa.

Questo però non basta per perdonare e lasciare andare, perché il passato è ancora lì.

Ma quando capisci che ciò che prima non riuscivi ad accettare porta con sé qualcosa di buono, le cose cominciano a cambiare.

Ti accorgi che quello che hai vissuto non è contro di te, ma PER TE.
E questo apre le porte del perdono.

Perdonare infatti, significa trasformare ogni colpa in UN DONO e quando lo fai, allora sì che puoi lasciare andare il torto subito e ogni emozione negativa che portava con sé.

Quello che vedevi come un’offesa infatti non è più qualcosa da respingere, ma un dono e cui essere grati e che adesso puoi accogliere 🙂

E questo vale sempre, anche quando va tutto male, quando pensi che la vita è ingiusta e ti chiedi perché a me?

Quando perdoni infatti, risentimento, rabbia, rancore, odio, senso di vendetta…
Tutto ciò che di negativo riservavi a chi ti ha fatto male si trasforma in amore.

Ed ecco come smettere di soffrire e stare male 🙂

 

Perdonare a lasciare andare: un modo di vivere la vita

ragazza seduta su un prato lascia andare foglie secche aprendo le braccia

Quando impari a perdonare, quando impari davvero però, puoi trasformare il perdono in un modo di vivere alla vita.

A quel punto lo sai, ogni situazione negativa, ogni problema o difficoltà, è tutto SEMPRE PER TE.
Sai che devi solo cercare il dono che porta con sé.

Sai che c’è, lo hai visto, e questo ti basta per lasciare andare perché il perdono è già dentro te 🙂

Vedi cosa significa questo?

Libertà!

Il perdono rende libero chi lo concede e non chi lo riceve come spesso crediamo.

Puoi leggerlo anche in una frase attribuita al Budda.

“Perdona gli altri, non perché essi meritano il perdono, ma perché tu meriti la pace”
– Budda –

Ma imparare come perdonare e trasformare il perdono in un modo di vivere la vita non è banale e richiede un processo.

Proprio quello che voglio spiegarti ora perché anche tu possa arrivare a poter sempre perdonare e lasciare andare, ritrovare la felicità e liberarti per sempre da ogni sofferenza ed emozione negativa.

Ti interessa? 😉

Allora cominciamo da qui, cosa vuol dire perdonare?

 

Cosa vuol dire perdonare: condonare o dimenticare, questo non è perdono

vecchio quaderno ingiallito dimenticato sul cemento con vicino un filo d'erba

Secondo il dizionario Treccani perdonare significa “non tenere in considerazione il male ricevuto da altri, rinunciando a propositi di vendetta, alla punizione, a qualsiasi possibile rivalsa, e annullando in sé ogni risentimento verso l’autore dell’offesa o del danno”

Quando capisci il vero e più profondo senso del perdono però, ti accorgi che in questa definizione c’è qualcosa che non va.

Chi perdona veramente infatti, non evita di tenere in considerazione il male ricevuto, ma trasforma il torto subìto in qualcosa di migliore: il dono che implicitamente contiene.

Evitare di considerare il male ricevuto non vuol dire perdonare, significa invece condonare, mettere una pietra sul passato facendo finta che non esista.

Ma c’è! E con lui le sue ferite.

Non puoi dimenticare il passato, significherebbe nascondere sotto al tappeto quella polvere pronta a tornare alla luce appena qualcosa ne risveglierà il ricordo.

E il passato non lo puoi nemmeno cambiare, così come ogni errore non può essere cancellato.

Ma il passato può essere trasformato adesso, nel presente, proprio grazie al perdono.

Perdonare significa infatti trasformare irreversibilmente ogni errore, tuo o degli altri, nel dono più prezioso.
Quel dono capace di elevare la tua consapevolezza e di trasformare in amore ogni emozione negativa.

Ecco perché chi perdona non ha bisogno di “rinunciare” ai suoi propositi di rivalsa, vendetta o punizione.

Rinunciare significa decidere di non soddisfare un bisogno.
Ma la vendetta e la punizione smettono di essere un bisogno quando ogni sentimento negativo si trasforma in amore.

Questo significa permettere a chi ti ha ferito di continuare ad offendere?

No di certo, il perdono mette nelle migliori condizioni da cui agire nel modo giusto.
Anche se questo dovesse significare allontanare chi ti ha fatto male o prendere provvedimenti per impedirgli di continuare a danneggiarti.

Ottimo no?

Bene, ma come si arriva a perdonare e lasciare andare?

 

Smettere di resistere: il primo passo per perdonare e lasciare andare

Ponte di legno che attraversa un la montagna

Perdonare e lasciare andare per me è diventato un tutt’uno e un vero e proprio modo di vivere la vita.
Un approccio che mi permette di elevarla a livelli di crescita e consapevolezza sempre superiori al comparire di ogni sfida.

Guardando indietro al mio passato ho capito che quello che ci accade e che pensiamo voglia offenderci infatti, non arriva mai per caso.

È la proiezione di noi stessi sulla realtà, di ciò che ancora non abbiamo superato e che ora la vita ci stando la possibilità di attraversare e superare.

Ma finché lo rifiutiamo e gli opponiamo resistenza superarlo sarà impossibile.

Di fronte a un torto che hai subito, a quell’ingiustizia che non vuoi, magari ci provi a dimenticare e lasciare andare, ma dentro te quella cosa resta mentre tu continui a fargli la guerra.

E in amore succede anche di più.

Potremmo non sentirci rispettati, essere lasciati o addirittura traditi.
È sempre difficile perdonare un tradimento, e il resto non è da meno.

Così, invece di perdonare e lasciare andare, ci attacchiamo più che mai.

E qualcosa del genere potrebbe essere capitato anche te.

Magari ti chiedi come lasciare una persona, ma non riesci a lasciare andare un amore che è finito e andato male.
D
entro te pensi di lottare per amore, ma ciò che resta è soltanto quell’ingiustizia che vedendo tale, rifiuti

Ti irrigidisci, combatti, ma più ti opponi, più le dai forza.

E mentre lotti, la respingi anziché accoglierla per poterla attraversare, capire, crescere grazie a lei. E così poterla superare. 

E questo è un bel problema, perché ogni volta che qualcosa di simile comparirà nella tua vita, le ferite si faranno sentire mentre tu continui a stare male. 

Quando è così sembra che siano le cose a non cambiare mai.
Ma
non ti accorgi della cosa più importante: a cambiare devi essere tu.

Tutto quello a cui resisti torna!
E solo quando lo accetti e lo attraversi lo puoi superare e lasciar andare.

 

Lasciar andare: cambiare te per cambiare la realtà

Lasciar andare-soffione di tarassaco che perde petali nel cielo

Sai per quanto tempo l’ho fatto anche io?

Ma quando ho smesso di oppormi e ho iniziato ad accettare, quando ho deciso di affrontare i problemi per superare le difficoltà e ogni sfida della vita, tutto è cambiato!

Le cose sono cambiate, le persone sono cambiate, la mia vita è cambiata!
E ciò a cui prima resistevo non si è più ripresentato.

Era cambiata la realtà?
Affatto, a cambiare ero stata io 🙂

Perdonare e lasciare andare inizia da qui, dall’attraversare ogni situazione o difficoltà smettendo di resistergli e opporle resistenza. Per superarla invece, ed elevarti a un livello superiore da cui non potrà più danneggiarti.

Smettere di resistere rende liberi perché vuol dire poter lasciare andare e lasciarsi andare, e poter vivere serenamente la vita.

Ogni cosa che trascendi non potrà tornare, né così danneggiarti, semplicemente perché non la proietterai più nella tua vita, visto che ormai l’hai superata 😉

Ma come si fa ad accettare e lasciare andare, per superare ogni cosa?

 

Emozioni: la felicità dipende solo da te

Tutto comincia dalle tue emozioni.

Adesso ascoltami bene: le emozioni non dipendono MAI dalla realtà che vivi. MAI.
Dipendono sempre e solo da cosa ne pensi e come la giudichi in funzione delle tue regole (che ti dicono come devono andare le cose per poter essere felice).

Succede per la legge naturale psicologica dell’indipendenza emotiva.
E Giacomo in questo importantissimo video ti spiega bene con funziona.

 

Scopri la Masterclass di Indipendenza Emotiva ⇒

 

Ne abbiamo già parlato, ma dopo questo video dovrebbe esserti ancora più chiaro.
(Guardalo se ancora no lo avessi fatto, perché la chiave è proprio qui!)

Non sono le persone, non le situazioni.
A non andare bene non è MAI la realtà che vivi, ma sempre COME la vivi.

Ecco perché devi essere tu a cambiare 😉

Quando lo capisci, ti accorgi di quando potere stavi dando alla realtà.
Quel potere che ora puoi riprendere e con esso la responsabilità delle tue emozioni e della tua felicità.

E per capire come riprenderti il potere sulle tue emozioni voglio anche offriti anche questo test.

E quando lo fai, spontaneamente i tuoi attaccamenti ti cadranno dalle mani.

Riesci a vederlo adesso?
Lo vedi chiaramente?

Quando capisci che nessuno può rendere felici gli altri come nulla ha potere sulla tua felicità…

Quando comprendi che la tua felicità dipende solo da te, allora puoi smettere di resistere.

E adesso sì, puoi fare il secondo passo per imparare a perdonare e lasciare andare: accettare la realtà.

 

Accettare la realtà: vittima o protagonista?

accettare la realtà-foglia a forma di cuore infilata in una corda su pavimento di legno

Ora che non ti serve più che la realtà sia come pensavi sarebbe dovuta essere, smetti di giudicarla.
Ai tuoi occhi non è più né buona né cattiva, che senso avrebbe continuare?

E non giudicare significa poter vedere le cose per quelle che sono, poterne prendere atto e semplicemente lasciare che siano.

Tanto ora lo sai, non possono nulla contro di te.
Non sei più vittima della realtà, ma protagonista della tua vita 😀

E mentre smetti di provare emozioni negative, smetti anche di fare la guerra abbassando ogni muro di difesa.
Adesso non ti serve più.

Ed ecco che puoi aprirti ad accogliere per lasciare entrare ogni cosa che la realtà ti può offrire.

 

Aprirsi per comprendere e accogliere il dono

ragazzo in piedi a braccia aperte su una panchina di fronte al cielo e una montagna

L’accettazione è apertura e apertura significa amare.

Quando accetti e inizi ad amare avviene qualcosa di straordinario: comprendi.

Comprendere significa vedere oltre le cose e oltre ad ogni giudizio, oltre la cattiveria della gente.
Vuol dire vedere e sentire ciò a cui prima chiudevi la porta.

Imparare a comprendere è anche un passo per imparare ad amare e quando lo compi puoi lasciare andare il risentimento per chi ti ha fatto male.

E questo è un grande passo!

Già, ma questo ancora non basta.

Scompare la colpa infatti, questo sì, ma il danno è ancora lì, con te che ci devi fare i conti.

Per lasciare andare il passato e finalmente poter perdonare e lasciare andare manca un ultimo passo: trasformare ogni offesa in qualcosa di migliore, ogni situazione negativa in opportunità.

 

Lasciare andare per iniziare a vedere: è tutto PER TE

ragazza grata con le mani sul cuore

Quando smetti di resistere, quando molli la presa e ti apri ad accogliere, vedi ciò che fino ad ora non potevi vedere.

Allora puoi accorgerti di tutto ciò che ora sei, sai e puoi GRAZIE alla prova che la vita ti ha concesso.
Vedi chi ancora puoi diventare, cosa puoi imparare e fare proprio GRAZIE ad essa.

Durante il mio percorso più imparavo a perdonare, più riuscivo a vederlo.

Vedevo chiaramente come io fossi diventata la persona che ero e altrimenti non sarei stata, GRAZIE alle difficoltà che incontravo.

Guardavo alla realtà per quella che era e allora vedevo anche tutto ciò che potevo, e altrimenti non avrei potuto fare. Proprio GRAZIE a chi ero ora.

Da quel momento in poi la realtà che vedevo non era più la stessa.
Stavo cambiando tutto, senza cambiare niente.

È allora che arriva la consapevolezza più profonda, il miracolo della trasformazione che trascende ogni cosa.

Ora lo vedi, non c’è più nulla che accada “a te”, ma tutto accade “PER TE.

Tutto è un dono!

E capisci che la tua è una vita perfetta e ogni avversità, torto o danno subito, una vera benedizione.

Ora guardi diversamente ad ogni problema perché ogni cosa non è che una potenziale fonte di amore e pace infinita.

E sai cosa succede a questo punto?

Ti accorgi che non puoi tenere quel dono, quel ben di Dio solo per te. Sarebbe inutile, sprecato.
E senti di volerlo donare a tua volta per fare spazio a qualcosa di più grande e più profondo.

Allora scopri davvero cos’è l’amore e che quando doni amore ne ricevi di più, senza che nessuno deva fare niente.

Eccolo, è questo il dono più grande che il perdono e la vita ti possano offrire 🙂

 

Perdonare e lasciare andare per una vita perfettamente felice

perdonare e lasciare andare-farfalla bianca sui fiori rosa in un prato

Trasformare il perdono in un modo di vivere significa imparare a lasciare andare ogni cosa.
Puoi lasciare andare un amore, il passato, ogni offesa o torto che hai subito.

Soprattutto puoi lasciare andare le tue emozioni negative e smettere di soffrire e stare male.

Adesso non esistono più problemi, ma solo opportunità.
Non ci sono più “cose” che ti rendono felice perché tutto ha il potere di farlo e dipende solo da te.

Scopri cos’è la libertà, e mentre accogli ogni dono la tua vita si riempie di gratitudine e amore.

E adesso nulla può più oscurare la tua felicità perché tutto ha un senso e tutto è perfettamente come deve essere.

Questo è l’enorme potere di perdonare e lasciare andare 🙂

Serena Sironi
Serena Sironi
Architetto di formazione e gestore di un rifugio alpino, nel 2007 mi sono avvicinata alla crescita personale e ho capito che lì avrei trovato soluzione alla mia infelicità. È stato nel 2017 però che approdata su diventarefelici.it, con la Scuola di Indipendenza Emotiva è cominciato quel percorso di vera rinascita in cui ho scoperto chi sono davvero e ritrovato la voglia di vivere ogni cosa con entusiasmo. Da allora come Mental Coach collaboro attivamente con la Scuola. Desidero profondamente aiutare tutti a percorrere la strada che ho percorso per prima. Perché tutti possono arrivare dove sono arrivata io!
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

In collaborazione con la Scuola di Indipendenza Emotiva