Vedere positivo: la realtà che vivi la decidi tu

vedere positivo

Vedere positivo significa coltivare l’ottimismo.
Non per dimenticare quello che non va, ma per imparare ad affrontarlo con l’atteggiamento migliore.

Mettere l’attenzione su quello che va bene e imparare trovare sempre il lato positivo delle cose ti può concretamente aiutare a pensare nel modo migliore.
E il tuo stesso pensiero è in grado di influenzare la realtà che poi veramente TU ti troverai a vivere.

Vedere positivo può letteralmente cambiare la tua via!

E questo ti dà il potere enorme di cui ti accorgerai man mano che leggi 🙂

Ti ho già parlato di pensiero positivo in una guida approfondita e ricca di esercizi pratici e concreti.
La trovi in questa pagina e ti consiglio di leggerla, se vuoi imparare veramente a vedere positivo!

Ma oggi voglio mostrarti cosa guadagnerai, il potere di cui ti ho appena parlato, imparando a sviluppare il pensiero positivo.

Ma qual è questo potere?

Negativo o positivo, su cosa metti l’attenzione?

negativo o positivo

Devi sapere che tu, se quasi mai potrai cambiare la realtà oggettiva, potrai sempre, SEMPRE, decidere della realtà che vivi.

Non solo! Ma la seconda sarà in grado di influenzare anche la prima.

Adesso ti spiego, ma per capire meglio di cosa sto parlando, facciamo un piccolo test 🙂

Pronto? Pronta?

Prova ad osservare quello che fai, vediamo, tu su cosa metti la tua attenzione?

Guardi a quello che non va bene, ai tuoi errori e a quello che ti manca oppure guardi a tutto quello che va bene, a ciò che hai fatto di buono e a quello che hai?

Te lo ripeto, potresti guardare prevalentemente da una parte o dall’altra:

  • a quello che NON va bene, ai tuoi errori e quello che manca
  • a quello che va bene, ai tuoi successi e progressi e quello che hai

Poi, chiaro, potrebbe non essere sempre, ma prevalentemente ti poni con atteggiamento positivo o negativo? A cosa guardi il più delle volte?

Ti faccio questa domanda perché voglio capire se anche tu fai come quella mamma…

Lei, che dopo incredibili successi, stava per perdere tutto in un batter di ciglia.
E questo solo per aver permesso alla sua mente di tornare dove l’aveva abituata da sempre…

Vedere negativo, il modo migliore per dipingere di nero una vita meravigliosa

vedere negativo

Nel passato aveva commesso diversi errori coi suoi figli, ma negli ultimi giorni e fino a quel momento, si era impegnata a dare il meglio di sé realizzando cose meravigliose.

Finché…

Il solo pensiero che tra poco sarebbero partiti per le vacanze era riuscito a farle dimenticare quel ben di Dio che le sue stesse mani avevano appena costruito.

In un attimo non esisteva più nulla!
Dimenticato, perso nel silenzio che già vedeva davanti a sé.

Un soffio, e già pensava a quello che le sarebbe mancato e a tutti gli errori che aveva commesso nel passato.

I suoi errori, già…

La vera e unica causa, a suo dire, della loro chiusura nel dialogo con lei.
I colpevoli di quel silenzio vuoto che nei giorni a venire l’avrebbe costretta alla triste solitudine che già immaginava.

Coi suoi figli immaginava solo le poche telefonate e i troppi silenzi.

E intanto, nella sua testa, la realtà grigia che lei stessa stava dipingendo e che presto si sarebbe trasformata nella prigione costruita dalle sue stesse mani.

Avanti e indietro tra passato e futuro, pescando il peggio del passato e, con esso, dipingendo il peggio del futuro.

E con tutto questo LEI costruiva il suo presente!
Quello che ora LEI avrebbe vissuto.

Ma vedi qual è la cosa veramente assurda?

Osserva bene…

La realtà, QUELLA VERA, non sarebbe cambiata di un solo millimetro!
I suoi figli sarebbero comunque partiti e lei sarebbe rimasta sola coi loro silenzi.

Una cosa sì che sarebbe cambiata però: il suo modo di vivere ciò che sarebbe comunque accaduto.

Positivo o negativo?

Ti rendi conto di quanto possa essere potente guardare nella direzione giusta?

Vedere positivo: la realtà del mondo non cambia, ma tu decidi LA TUA

vedere positivo-la tua realtà

Pensa a come avrebbe vissuto quel periodo se invece avesse affrontato tutto questo con atteggiamento positivo.

Se si fosse concentrata su quello che poteva vedere di positivo, se avesse messo la sua attenzione sul ricordo della meraviglia che aveva compiuto e su quello che, comunque e nonostante tutto, avrebbe potuto fare nel presente!

Comunque e nonostante tutto, perché gli errori li aveva commessi, i silenzi, forse, ci sarebbero stati, ma vedere positivo le avrebbe permesso di stare bene e di concentrarsi sul meglio che poteva dare.

COMUNQUE E NONOSTANTE TUTTO.

Essere positivi aiuta!

E cosa guardi fa una differenza enorme!

Non solo, ma vedere positivo fa la differenza anche quando rivolgi lo sguardo al tuo passato.

In questo articolo ti parlo di visione positiva e nostalgia del passato, leggilo! Scoprirai se anche tu sei più ricco, o più ricca di un re 😀

E sì, perché come guardi al passato determina la realtà che vivi nel presente!

Vedere positivotra passato e futuro per creare il tuo presente

passato, presente, futuro

Se ti concentri sui tuoi errori e tutto il negativo che puoi trovare, il tuo presente sarà di vittimismo e pessimismo.

Ma se ogni giorno ti concentri su tutto quello che di buono hai fatto
Se ogni giorno ti concentri su tutto quello che comunque puoi fare

Allora ogni oggi potrai concentrarti sulle meraviglie che hai compiuto ogni giorno prima.

E allora sì che il tuo sarà un presente ricco di gratitudine e positività! 😀

Ma ancora, pensa, da queste emozioni cosa potrebbe nascere se non energia, entusiasmo e, di nuovo, la voglia di fare e di dare il meglio di te? 😀

E che futuro potrà nascere da un presente così? 😉

Riesci a vederlo?

Positivo o negativo?

Dipende solo da dove metti l’attenzione.
E quello lo decidi tu 😉

Ci vuole impegno però!
L’impegno di tenere il tuo sguardo su ciò che è positivo.

Soprattutto sei hai sempre fatto l’opposto.

Dipende tutto dal primo anello della catena (fidati, la catena c’entra…)

catena

La mente va dove gli hai insegnato ad andare.
E così sarà facile che vaghi su ciò che manca e che non va bene, se è quello a cui l’hai abituata fino ad ora, non ti pare?

Ecco perché devi creare una nuova abitudine e una nuova visione della realtà.
Perché, ricordalo sempre, in fin dei conti quello a cui guardi determina la realtà che concretamente vivi 🙂

Così, proprio come ti dicevo sopra, tu puoi cambiare la TUA realtà, quella che TU ti troverai a vivere, senza cambiare la realtà oggettiva di un solo millimetro.

O forse qualcosa cambierà. E cambierà proprio perché tu la vivi in un determinato modo.
Perché?

Perché quello che fai dipende da quello che provi, lo hai mai notato?

Hai mai osservato come reagisci alle cose quando provi emozioni positive e come quando invece stai male?
Non è proprio la stessa cosa, non ti sembra? 😉

Così, se vedere positivo ti permetterà di vivere al meglio qualunque realtà, stare bene ti permetterà di agire nel modo migliore.

Tieni presente questi elementi:

Quello che vedi – quello che provi – quello che vivi.

Una catena.
Né più, né meno.

Anello, anello, altro anello…
E tutto dipende dal primo! 😀

Vedere positivo significa avere il massimo delle possibilità di influenzare la realtà per dargli una direzione positiva.

Te l’ho detto, tu non puoi cambiare la realtà oggettiva, ma forse anche sì 😉

Tutto dipende da quello che deciderai: positivo o negativo?
La scelta spetta a te.

Non hai capito?
Te lo ripeto…

La scelta spetta solo ed esclusivamente a te.

Adesso lo vedi il potere enorme che possiedi?
Un’immensa responsabilità, ma anche l’onore di poter cambiare le cose.
L’onore di creare un mondo migliore 🙂

Vedere positivo: dove guardi conta!

vedere positivo-dove guardi

E allora guarda al tuo passato quando lo vuoi fare, ma prima di tutto preoccupati di costruire nel presente di oggi il tuo miglior passato di domani, perché domani sarà il passato meraviglioso a cui guardare il giorno dopo.

Dove guardi conta!
E conta un bel po’ 😉

E questo l’ha capito bene anche quella mamma che nei giorni successivi, quelli che aveva dipinto di grigio, ha cambiato la direzione del suo sguardo.

Tra positivo e negativo aveva scelto di vedere positivo ricordandosi di tutto quello che aveva costruito e che ancora poteva costruire ogni giorno perché domani fosse un giorno migliore.

Ha telefonato ai suoi figli?
Certo. Ma lo ha fatto con una sola preoccupazione: dare amore ai suoi ragazzi per il puro gusto di amarli e mettendo tutta la sua attenzione su quello che avrebbe potuto dare lei, anziché su quelle parole che, forse, sarebbero mancate da loro.

Quello poteva fare. E quella era la cosa migliore su cui concentrarsi.
Il primo anello della catena, ricordi?

E i silenzi, pur così silenziosi, nemmeno si sono sentiti.

Positivo o negativo?

Ricordalo sempre, la realtà che vivi la decidi tu 🙂

Serena Sironi
Serena Sironi
Architetto di formazione e gestore di un rifugio alpino, mi sono avvicinata alla crescita personale nel 2007. Da allora è cominciato quel percorso che mi ha permesso di rinascere scoprendo davvero chi sono e diventando più forte di ogni problema. Dal 2017 metto a disposizione la strada che ho percorso per prima a chi si affiderà a me come Mental Coach, anche grazie al particolarissimo ambiente del rifugio. Qualcuno mi definisce come architetto dell'anima. Concordo...
Ricevi aggiornamenti
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

4 Commenti
più nuovi
più vecchi
Inline Feedbacks
View all comments
Paola
Paola
Febbraio 22, 2022 11:23 AM

Ottimo, l’errore sta nel fatto di voler vivere la vita degli altri facendosi strumento, senza pensare che anche la nostra vita merita di essere vissuta. Ciao Serena grazie!
(Quando gli altri ci dimostrano che non hanno più bisogno di noi, dei nostri consigli, delle nostre regole ci sentiamo come una bolla di sapone quando scoppia, non vola più, non brilla più al sole, rimane solo una macchia umida sul pavimento)

Nicola
Nicola
Febbraio 27, 2022 3:39 PM
Reply to  Serena Sironi

Grazie Serena! Quando penso che c’è solo una vita scatta dentro di me tanta voglia di fare tanto con entusiasmo e meglio per dare un senso alla mia esistenza e un contributo a “questo mondo”!
Penso che il segreto sia quello che dici tu: essere strumento e aiuto per gli altri …. ma non sostituirsi o farsi sostituire dagli altri.
Grazie del tuo prezioso contributo!
A presto